I rimbalzi delle tecnologiche stoppano il settore immobiliare americano

L’indice azionario americano dopo due sedute classificatesi al ribasso è partito in positivo a causa della spinta data dai titoli tecnologici ma lo slancio è stato immediatamente rallentato dai dati negativi provenienti dal settore immobiliare a causa della previsione da parte di Kb Home di un calo dei margini relativi al primo trimestre.
Peter Kenny, capo della Strategist di Clearpool Group ha dichiarato quanto segue:

“Siamo arrivati a un punto in cui gli investitori non sono tanto ansiosi per la stagione delle trimestrali visto che riguarda il quarto trimestre ma piuttosto per la guidance”.

In questo momento il Dow Jones è in fase di guadagno con un +0,54%, il Nasdaq lo segue con un +0,76% e l’S&P 500 con un +0,40%.
Trai migliori performer spiccano i tecnologici con un indice di riferimento pari a +0,89%, Apple sale dell’1,53% dopo aver ricevuto la promozione da parte di Credit Suisse a “Outperform”, tutto questo grazie alle più che rosee previsioni di vendita di iPhone relativi agli esercizi 2015/2016.
Alcoa lascia il 2,20%, ha subito una inversione di rotta pur avendo comunicato un livello delle trimestrali in miglioramento.
Infine Goodyear Tire & Rubber cade del 6,84% avendo stimato una crescita del proprio utile leggermente inferiore del 10/15% riepetto alle stime previste.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>