Guadagnare online tramite il Crowdfunding immobiliare

Ultimamente il Crowdfunding immobiliare ha preso piede come forma di investimento. Sia in italia che in Europa è un mercato che ha guadagnato terreno.

Crowdfunding immobiliare non è altro che un investimento nel campo immobiliare, con il tempo questo tipo di investimenti è diventato molto in uso, dato che non ha bisogno di un grande investimento economico iniziale e perciò relativamente economico.

In questo articolo andremo a scoprire come sia possibile guadagnare online tramite il Crowdfunding immobiliare.

Si può guadagnare online con il Crowdfunding immobiliare?

Per iniziare a guadagnare tramite il Crowdfunding immobiliare bisogna investire delle quote in uno specifico immobile, tramite delle specifiche piattaforma.

Investire sul mattone in Italia ha dato sempre i suoi frutti.

Come in tutti gli investimenti ci sono i pro e i contro, ad esempio in questo settore come contro troviamo l’estrema volatilità del mercato immobiliare che stiamo riscontrando in Italia da qualche anno. Anche i cavilli burocratici non sono da meno, ma come in tutte le situazioni si trovano le soluzioni.

Come abbiamo brevemente anticipato in Italia gli investimenti sul mattone hanno sempre portato i loro frutti, si pensi che come nazione siamo una delle prime in termini di proprietà privata.

La cultura con cui siamo cresciuti è la cultura del mattone, di avere degli immobili per lasciarli alle nuove generazioni.

Cos’è il Crowdfunding immobiliare?

Investire nel Crowdfunding immobiliare è una buona occasione di guadagno, una forma relativamente nuova di investimento, che ancora non tutti conoscono. Investire nel Crowdfunding immobiliare non vuol dire possedere l’immobile, ma si investe su una nuova costruzione, ovvero consiste nel prestare o anticipare i soldi alle imprese che si impegnano a costruire nuovi immobili.

Il Crowdfunding immobiliare consiste nel prestare denaro a chi chiede finanziamenti per il proprio progetto.

Come si guadagna con il Crowdfunding immobiliare?

Una volta che il progetto verrà realizzato, verranno restituiti i soldi con una quota di interessi che era già stata stabilita, in questo modo l’investitore guadagna sul Crowdfunding immobiliare. Questo vuol dire che sono gli interessi il guadagno dell’investitore e torniamo al fatto che non si acquista nulla con il Crowdfunding immobiliare.

A questo punto abbiamo visto come tramite il Crowdfunding immobiliare si possa guadagnare.

Se invece fossimo noi ad avere un progetto, ma senza aver un capitale che ci permetta di realizzarlo, in questo caso come potremmo fare ad accedere e prendere i fondi?

Presentando il nostro progetto alle società di Crowdfunding immobiliare, a quel punto se i requisiti sono inerenti ai loro standard, potremo accedere al sevizio.

Quali sono le piattaforme di Crowdfunding immobiliare?

Ci sono molte piattaforme di Crowdfunding immobiliare, ma sicuramente ce ne sono alcune più serie e altre no, ora andremo ad elencarvi le migliori e i loro punti di forza.

Prima di tutto ci sono delle domande da porsi, prima di accedere o iscriversi ad una piattaforma di Crowdfunding immobiliare:

  1. Verificare d quanti anni esiste la piattaforma e i vari feedback;
  2. Verificare l’esperienza del team;
  3. Informarsi che tipologie di prestiti erogano, e in quali termini;
  4. Quali garanzie offrono.

Queste sono alcune delle domande che vi dovrete porre prima di iscrivervi ad una piattaforma di Crowdfunding immobiliare, cercate le risposte nel loro sito e sul Web.

Una delle piattaforme che possiamo consigliare è la Re-Leander, è una realtà tutta italiana,ma che è tra le prime piattaforme al mondo di Reconversion Crowdfunding.

Reconversion Crowdfunding vuol dire: Riconversione delle Aree che possono essere urbane, industriale.

Qual’è l’investimento minimo per accedere al Crowdfunding immobiliare?

Per accedere al mondo del Crowdfunding immobiliare bastano veramente poche centinaia di Euro.

Infatti questi investimenti sono veramente alla postata di tutti e non richiedono di aver una formazione nel settore.

Alcune piattaforme chiedono un minimo di investimento di 100, ma non hanno alcuna garanzia di rimborso, altre invece si pensi partono da 1 Euro.

Prima di iscriversi ed investire è da verificare quali siano i rendimenti annuali, ad esempio ci sono delle piattaforme che danno il 7,3 al lordo annuo, alcune di più altre di meno. Importantissimo e verificare che vi siano le garanzie di acquista.

Quali sono i rischi del Crowdfunding immobiliare?

Come in tutti gli investimenti ci sono dei rischi più o meno marginali. Quando vi affacciate a questa modalità di investimento per iniziare è bene non investire chissà quale cifra. prima di fare degli investimenti importati è opportuno conoscere bene il mercato e le piattaforme di Crowdfunding immobiliare.

Per minimizzare i rischi, oltre fare degli investimenti pensati, è bene investire in vari settori, ad esempio ristrutturazione, costruzione, rivalutazione, i modo da diversificare il vostro portafoglio.

Sicuramente se non volete rischiare molto, investite su piattaforme che non costruiscono da zero ma rivalutano o ristrutturano. In questo modo è meno rischioso dato che l’immobile già è esistente.

Un ottima guida è quella di Millionaireweb che trovate cliccando qui.